mercoledì 24 gennaio 2018

Il caso Demichellis: recensione

Recensione scritta per www.thrillernord.it






http://thrillernord.it/il-caso-demichellis/


Autore: Francisco Marìn
Traduttore: Alessio Vacca
Venduto da: Amazon Media
Pagine: 290
Genere: Thriller
Anno di Pubblicazione: 2017


Sinossi:
Un coinvolgente thriller ambientato tra le strade e i tribunali di Ibiza e che cattura il lettore già dalle prime pagine.
Eduardo Ribas viene processato e condannato per l’omicidio di un’infermiera (Ana López Demichellis). Né Raúl Ballesteros, un prestigioso avvocato politicamente scorretto, né la sorella della vittima, Raquel, una giovane ragazza bella e sensuale, sono pienamente convinti della colpevolezza dell’uomo appena condannato. Di comune accordo, per cercare di far maggior chiarezza sulla questione, i due decidono di assumere un detective un po’ stravagante ma dotato di grosse abilità intuitive.
Una volta avviate le indagini, la prima circostanza che richiama l’attenzione del detective (Álex Zarco) è il fatto che l’ultimo paziente di Ana, infermiera dell’unità di terapia intensiva, sia stato un uomo vittima di una sparatoria.
Due crimini violenti su un’isola tranquilla come Ibiza durante la stagione invernale sembrano essere più di un semplice caso. Saranno collegati o si tratterà solo di pura coincidenza?

Recensione:
La tranquilla vita invernale di Ibiza viene sconvolta dalla morte di un’infermiera, attribuita ad un topo di appartamenti che aveva svaligiato anche casa della defunta.
Ballesteros, un bravo avvocato al quale tocca difendere anche persone che si sono macchiate di un crimine, visto che la difesa non si nega a nessuno, capisce che qualcosa non va quando il suo cliente, che è un ladro, ritratta la versione della confessione. La già sconvolta vita dell’isola viene scombussolata ancora di più dalla morte di un uomo ucciso da tre colpi di pistola!
Raquel, la sorella di Ana, l’infermiera morta, vuole vederci chiaro e contatta l’avvocato Ballesteros perché come lui non crede che il ladro sia il vero assassino. Ad aiutare i due nello scoprire la verità, interverrà anche Zarco, un investigatore privato amico di Raquel dall’epoca della scuola, che inizia a fiutare delle piste che porteranno i tre a capire chi c’è dietro i depistaggi e le morti!
Tra assassinii e indagini emerge il racconto delle vite dei personaggi in modo lineare ed interessante. Il caso Demichellis è un libro che offre molto di più di quello che si può dire senza anticipare la storia.
Un giallo per l’impostazione della narrazione, un poliziesco per le indagini che compiono i personaggi e che son descritte accuratamente (leggendo certe pagine si può immaginare nitidamente la lavagna con sù annotati gli eventi da collegare) e un thriller perché racchiude la giusta tensione che accompagna le mosse dell’assassino e dell’investigatore. Una storia che comprende un misto di generi e che non tedia il lettore, ma lo guida nello svolgimento dei fatti senza distrazioni e aumentando, mano a mano che si arriva verso la fine, la curiosità di sapere come andrà a finire.
Complimenti all’autore che minimizza il grado di drammaticità della storia che per questo risulta decisamente scorrevole!



Francisco Marín


È un medico di base, autore di diversi blog sulla salute. Ha una laurea in giornalismo presso l’UAB. Editore e sceneggiatore per radio e televisione. Collabora regolarmente con la rivista Sabre Vivir.





                                     Recensione scritta per www.thrillernord.it

Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

Osservatore oscuro: recensione

Autore: Barbara Baraldi Editore: Giunti Pagine: 528 Genere: Thriller Anno di Pubblicazione: 2018 Sinossi: Per Aurora Scalvi...

Post più popolari