domenica 30 aprile 2017

#MaggioDeiLibri 2017



Finalmente siamo giunti al periodo legato alla 
#Festadellibro dove si può parlare per un mese intero di libri elargendo consigli sulle varie letture. Cose che in questo blog e negli altri blog elencati sotto, si fanno normalmente ma che per trenta giorni si faranno esclusivamente. Per cinque settimane si parlerà di libri e di diversi argomenti che riguarderanno i seguenti hastag, #benessere #scrittori #anniversari #paesaggi e molto altro. Dietro lo slogan #Leggiamoinsieme ci sono Simona Scravaglieri con il suo blog Letture Sconclusionate e la collaborazione di altre blogger e vlogger:


Appunti di una lettrice https://appuntidiunalettrice.blogspot.it/
Natascia Mameli presso Letture Sconclusionate http://letturesconclusionate.blogspot.it/
e naturalmente il mio blog Sulle ali della fantasia https://marisullealidellafantasia.blogspot.it/


Do inizio alle danze letterarie con la recensione di un poliziesco, Una storia disonesta che racconta fatti visti sempre più spesso nella realtà purtroppo. Il politico e il suo potere che attraverso un'impresa edile, passa sopra ai piccoli imprenditori usando loschi raggiri.
Ma vi lascio alla recensione.
Buona lettura!



Autore: Michele Giocondi
Editore: goWare
Pagine: 216
Genere: Poliziesco
Anno di Pubblicazione: 2017
Prezzo: ebook 6,99; cartaceo 12,99







Un delitto che fa scalpore poiché la vittima è un consigliere regionale.
Un commissariato in fermento per raccogliere prove e che, nel frattempo, deve ottemperare a tutti gli altri compiti per il quale è preposto. Il commissario Ristori segue le indagini e il suo fiuto lo porta a scoprire una storia losca dietro ad un suicidio di un artigiano imprenditore. Il consigliere regionale Verdi aveva le mani in pasta, insieme alla moglie, in un'impresa edile che non gode di ottima fama. Il fiuto di Ristori lo porta ad un bivio che mette alle strette la sua coscienza.
Anche la sua crisi di mezza età lo metterà in una posizione scomoda.
Tempo di esami di coscienza per il commissario Ristori. Riuscirà a risolvere entrambi?

Un poliziesco che parte lentamente seguendo le indagini che non hanno delle basi solide perché ancora non si svelano gli intrecci che porteranno la storia ad accelerare grazie alle scoperte del commissario che riuscirà a collegare le varie situazioni e riuscirà ad arrivare alla verità.
Estratto:

“Non era questa la società per la quale ci siamo battuti ai tempi del terrorismo né quella per la quale spesero le loro energie, la loro forza e il loro entusiasmo gli uomini della splendida generazione che prese in mano un paese distrutto dalla guerra e da vent'anni di fascismo e lo ricostruì da capo, rendendolo uno dei primi al mondo. Poi ce lo consegnarono, ritirandosi in silenzio, dopo una vita intera di lavoro e sacrifici, quasi sbeffeggiati da noi che uscivamo dalle università. Esempio insigne di dignità, amore, generosità e abnegazione. E noi che ne abbiamo fatto della loro eredità? Noi con la nostra voracità ci siamo presi tutto e non lasciamo niente ai giovani di oggi, altro che debiti. No! Non era questo il paese che loro avevano in mente. ...”
Sinossi: Un consigliere regionale viene trovato morto, con il cranio fracassato, nel palazzo della Regione, proprio mentre in aula si svolge il normale dibattito politico. La notizia suscita un grande clamore, ma le indagini ufficiali segnano il passo. Il questore chiede allora la collaborazione ufficiosa del commissario Ristori, sperando che il suo segugio preferito possa risolvere il caso. Ma il nuovo investigatore si trova di fronte a un quadro complesso che lo mette davanti a un bivio: seguire quello che gli detta la coscienza o ciò che prescrive la legge?

Michele Giocondi: laureato in Letteratura Italiana con Luigi Baldacci nel 1973, è stato professore di italiano e storia alle superiori. Esperto di letteratura di consumo editoriale, ha pubblicato alcuni saggi sull’argomento e collaborato a varie riviste. È autore di numerosi testi per le scuole superiori e di un apprezzato dizionario di sinonimi e contrari. Ha coordinato una collana di testi multimediali per i licei e collabora con varie case editrici.
Michele Giocondi scrive per la prima volta del commissario Ristori nel libro
Un'ombra più bianca del pallido (romanzo d'esordio). 

Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

#Maggiodeilibri2017 #Recensioni L'arte di morire di Anna Grue

Autore: Anna Grue Editore: Marsilio Pagine: 464 Genere: Thriller Anno di pubblicazione: 2017 Prezzo: ebook 9,90 – cartaceo 18,50 Ormai so...

Post più popolari